Promozione Artistica Eventi

Protagonisti Anteprima Lanterne Rock 2014

Amanolibera

Le notte insonni di Gianluca, chitarra e voce, passate a scrivere canzoni portano nel Maggio 2011 alla nascita degli AmanoLibera gruppo della zona di Alessandria. Nella testa ci sono già i componenti da contattare per  proporre il progetto. In poco tempo, ricevuto il consenso da  Andrea Lits (chitarra), Davide (batteria) e Matteo (basso e cori) insieme a Gianluca iniziano ad arrangiare i pezzi, ogni musicista è partecipe aggiungendo a proprio gusto parti importanti. Resta a questo punto trovare un nome per la band. L’ispirazione viene pensando a quando la maestra  alle elementari faceva disegnare a mano libera.
Appena formatisi gli AmanoLibera iniziano a partecipare a vari concorsi, vincendo subito il primo,  “OPEN STAGE” un concorso locale che li porta in studio nell’Agosto 2011 per la registrazione di una demo di cinque pezzi.

Successivamente partecipano ad “HANGAR 19” svoltosi all’AREA51 di Vignole Borbera (AL) arrivando alla finale, HEINEKEN JAMMIN FESTIVAL e contemporaneamente a ROCK TARGATO ITALIA 2012 arrivando alla finale regionale. Sempre nel 2012 registrano il primo video dal titolo “LA PORTA DEI SOGNI”. Nel 2013 nuova esperienza con Rock Targato Italia che porta nuovamente il gruppo alla finale regionale.
Dalle esperienze di ROCK TARGATO ITALIA nasce un’intesa con TamTam Production neonata etichetta discografica torinese  il cui obbiettivo principale è quello di fornire un supporto concreto a musicisti e band, che propongono musica propria, mettendo a disposizione degli stessi uno staff di professionisti in grado di seguire i musicisti dalla produzione degli album fino alla loro commercializzazione. Questa intesa si è concretizzata Sabato 7 Dicembre 2013 con l’uscita del videosingolo “CENERE” visibile su www.youtube.com/tamtamproduction  tratto dall’album “DATEVI TEMPO”.
Album che contiene 9 tracce disponibile su tutte le piattaforme digitali, iTunes, GooglePlay, eMusic, Amazon.

 

Proclama

I Proclama sono tre musicisti molto diversi tra loro accumunati dalla stessa passione per la musica pop-rock. Attraverso percorsi di vita e di studio differenti, sono stati influenzati dalle sonorità di molti artisti (dai Beatles ai Coldplay passando per Moby). La loro musica è il prodotto di un mix che fonde pop, rock, punk ed elettronica.

Nel 2011 è stato pubblicato il primo CD della band dal titolo “PROCLAMA” seguito da un breve Tour promozionale che ha toccato le principali regioni Italiane fino a raggiungere, nel Novembre 2011, San Pietroburgo in Russia.

All’inizio del 2012 l’incontro con la decana delle etichette indipendenti italiane, la Toast Record di Giulio Tedeschi, porta alla pubblicazione e distribuzione dell’EP “La commedia della vita / Sei Deluso”. Da quel momento l’ininterrotta collaborazione con la storica etichetta indie italiana porta i Proclama ad essere protagonisti in numerosi Festival in tutta la penisola.

Numerosi i riconoscimenti ricevuti in diversi Festival e Contest tra cui Rock Targato Italia, Festival degli autori di San Remo, Festival Lanterne Rock, Wanted Primo Maggio, San Remo Promo Awards. Nel luglio 2013 i Proclama sono stati tra i 10 finalisti del Varigotti Festival – Premio Nazionale per la Canzone d’Autore Emergente riscuotendo i favori di molti critici musicali presenti in giuria tra cui Franco Zanetti.

Nel tempo i Proclama hanno condiviso il palco con molti artisti della scena nazionale ed internazionale tra cui Cristiano Godano(Marlene Kuntz), Yo Yo Mundi, Statuto, Alberto Radius, Cayne, Assist.

Tra il 2012 e l’inizio del 2014, i Proclama hanno suonato live su oltre 100 palchi in tutta Italia. Molto numerose le interviste radiofoniche e gli interventi televisivi.

A quasi tre anni di distanza dall’uscita del primo CD è ora in preparazione il nuovo Album che vede la collaborazione del noto chitarrista Enrico Fornatto come produttore artistico.

 

I Proclama sono: Giorgio Giardina (voce, chitarra); Fabio Migliaccio (basso); Elvis D’Elia (batteria, sequencer).

Subbuglio!

I subbuglio!  nascono alla fine del 2004 dall’incontro di alcuni musicisti della provincia di Savona: Roberto Grossi (voce), Cristiano Carcano (batteria), Roberto Rosa (basso) e Antonio Di Salvo (chitarre), a cui sono aggiunti e avvicendati diversi musicisti che li hanno affiancati nel corso degli anni.

Il genere musicale proposto dalla band spazia dal pop al rock, con influenze che vanno dalla musica d’autore, al funky, al progressive.

Nel Gennaio 2005 tre loro brani vengono scelti come colonna sonora del dramma teatrale “Il treno ed il Teorema” (regia di G. Bardi).

Nel 2006 realizzano “Surf ferroviario”, il loro primo album, con la partecipazione di Marco Guarnerio (883/Max Pezzali, Alice, Le Vibrazioni, Mondo Marcio, Tricarico e molti altri) e di Marco Barusso, (883, Paola Turci, Lacunacoil, Finley e molti altri).

I subbuglio!  hanno collaborato a spettacoli teatrali, di danza, di cabaret e si sono esibiti in numerosi locali, piazze e festival musicali di importanza nazionale, come il PREMIO UNA CANZONE PER AMNESTY, il PREMIO CANZONE D’AUTORE del Festival di Ghedi, il FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA CANZONE D’AUTORE, il BIELLA FESTIVAL,  SUONI EMERGENTI e la FESTA DELL’INQUIETUDINE a Finale Ligure (SV).

Nel 2010 sono tra i vincitori del laboratorio RADAR INTERCEPTOR, creato da Franco Zanetti e Massimo Cotto con la collaborazione di compositori, autori, produttori, discografici di EMI, CURCI e WEA.

A maggio del 2011 hanno partecipato alla finale nazionale del concorso POPMEUP CONTEST partecipando a trasmissioni televisive con Mara Maionchi, Alberto Salerno, Andy (Bluvertigo), Mario Lavezzi ed altri.

Numerosi i passaggi e le trasmissioni radiofoniche tra cui la trasmissione “DEMO” di RAI RADIO UNO che ha dedicato una puntata alla band.

Nel 2011 hanno partecipato alla realizzazione ed all’allestimento dello spettacolo teatrale “K2” con l’attore Roberto Tesconi.

Il 26 gennaio 2013 iniziano il tour con lo spettacolo teatrale “Luigi Tenco. L’ultima notte”, sempre diretto e interpretato da Roberto Tesconi.

Nello scorso settembre si sono esibiti sul palco centrale del Meeteng degli Indipendenti di Faenza e un loro brano è stato inserito nella compilation “Besto of Festival” a cura del MEI, pubblicata dalla rivista XL de La Rebubblica.

Attualmente stanno lavorando all’ultimazione del nuovo album ed a nuovi progetti teatrali.

Web:

www.subbuglio.it

facebook: subbuglio!

 

Mail info:

r.grossi@fastwebnet.it

Misfatto

I Misfatto si definiscono da anni una trip-rock band. Il nome della band è già conosciuto da anni nei circuiti cosiddetti indipendenti della musica italiana. Il nuovo progetto e il nuovo album si ispira al libro LA CHIESA SENZA TETTO – Trentacinque sogni a Lisbona di Gabriele Finotti fondatore e chitarra dei Misfatto. L’incontro di Finotti con Melody  Castellari nel 2008 ha generato già due album Caosduemila (2008) e Undici Eroimorti (2011). In questa nuova produzione  finalmente si sente non solo la creatività artistica, ma una vera band rock che viaggia su binari paralleli nella auto convinzione reciproca, fra musicisti abituati  a suonare e soffrire assieme di convincere nel suo concept album HELEONOR ROSENCRUTZ. Il nuovo album, in uscita ad Aprile 2014 con la nuova etichetta Orzorock Music, si intitola appunto HELEONOR ROSENCRUTZ e richiama  molteplici visioni oniriche e rock sempre nel segno della melodia delle voci e nel tocco power  delle chitarre ed organo… e non solo.

La produzione artistica dell’album è di Luca Lanza su HELEONOR e ROSENCRUTZ, Lorenzo Poli su XORINGIKET, LE SERE SONO COME DOMANI, TRENTACINQUE SOGNI e SONO VIVA. Gabriele Finotti su ERO FUORI DI CASA, RINASCERE e GOODNIGHT, con MELODY CASTELLARI la grande protagonista della direzione artistica vocale, anche sui cantati di ALBERTO ZUCCONI.

MISFATTO 2014
Gabriele Finotti (Chitarra) – Melody Castellari (Voce) – Alberto Zucconi (Voce e Chitarra) – Pierpaolo Baioni (Organo, Piano e tastiere) – Andrea Farinelli (Batteria) – Simone Cavallaro (Basso).

TESTI di Gabriele Finotti. MUSICHE di Gabriele Finotti, Melody Castellari e Pierpaolo Baioni.

Discobiografia e storia musicale su www.misfatto.it  e iTunes

www.facebook.com/misfattoband

https://twitter.com/misfattoband

Informazioni sul libro

LACHIESA SENZA TETTO- 35 Sogni a Lisbona  di Gabriele Finotti

www.gabrielefinotti.it

www.facebook.com/35sognialisbona

Le Figurelle

LE FIGURELLE

Con
Domenico Castaldovoce e percussioni
Paolo Moreschichitarra e canto
Rui Albert Padulchitarra e canto
Fabio Rossofisarmonica
Katia CapatoGinevra GiachettiMarta LaneriFrancesca Netto, Alessandro Borronicori
Tutte le canzoni sono originali, i testi composti da Domenico Castaldo e le musiche arrangiate dall’ensemble.

Le fi’urelle in dialetto napoletano rappresentano le immagini dei calciatori e quelle dei santi.
Abbiamo collezionato una serie di Figurelle canore, ma anche musicali, e pure teatrali. Ognuna di esse si apre sopra un personaggio, o sopra un paesaggio con dentro uno o più personaggi.

Le parole e la musica si supportanos’inseguonosi abbracciano come nella canzone d’autore, come nella musica popolare. Ma non ci si ferma lì. Castaldo e il gruppo le incarnano e le rendono fi’urelle animate, vive, senzienti e rispondenti.

È un concerto? Sì ma un po’ più che cantato.
Allora è uno spettacolo di teatro. Sì ma costantemente musicato.
Allora cos’è? È una cosa che odora di rosa ma rosa non è… vieni a vedé!

L’ensemble non è solo musicale: ci sono attori che cantano e fanno gli strumenti, suonatori che vivono le storie di ogni fi’urella!

È una ora e mezza di piacere condiviso nella danza e nella panza.
Attenzione! non lo stomaco, la panza… che è dove risiede ogni più gioiosa sostanza.

La stanza di Greta

Lastanzadigreta nel 2009: l’occasione dell’incontro è un’iniziativa di solidarietà a favore di Greta, giovane ragazza rimasta in coma in seguito a un incidente stradale. Il primo risultato tangibile è un pugno di canzoni originali, registrate in proprio, e una serie di eventi. Il secondo, è che il gruppo è nato e comincia a suonare. Nel 2010 partecipa al Greenage alla Maison Musique di Rivoli, ottenendo una menzione speciale per “l’originalità dell’organico strumentale”. Seguono concerti al Teatro della Concordia di Venaria, all’Hiroshima Mon Amour (in supporto a Bugo), al Gilgamesh di Torino e in molti teatri e locali piemontesi. Nel settembre 2013 vincono il Festival Lanterne Rock, e vengono invitati al MEI Supersound di Faenza.

Il primo ep ufficiale nel 2012: “lato a” contiene cinque canzoni, prodotte orgogliosamente in proprio ed esce in tiratura limitata di 300 copie numerate, e in download completo gratuito su www.lastanzadigreta.com.

Nell’autunno del 2013 esce “live in studio”, distribuito gratuitamente in formato digitale sempre attraverso il sito del gruppo. L’ep raccoglie sette canzoni registrate dal vivo e anticipa l’uscita di un live registrato al Diavolo Rosso di Asti, nel dicembre del 2013. Nel marzo del 2014 lastanzadigreta si cimenta con una curiosa cover del celebre brano “Patrizia” di Eugenio Finardi, guadagnandosi il terzo gradino del podio in “Palco Aperto”: il contest ideato dal famoso cantautore, in occasione della data del suo “fibrillante tour” tenutasi all’Hiroshima Mon Amour di Torino all’inizio di Aprile.

Lastanzadigreta:

leonardo laviano, umberto poli, jacopo tomatis, flavio rubatto, alan brunetta